Barbara Braghin

Vai ai contenuti

Menu principale:

ALTAROMA ALTAMODA CON NINO LETTIERI

Pubblicato da Barbara Braghin in Moda • 29/01/2013 13:59:09
Tags: ALTAROMAALTAMODANINOLETTIERIBARBARABRAGHIN



ALTAROMA ALTAMODA CON NINO LETTIERI

Nell’ambito della del Calendario AltaRoma AltaModa è andata in scena la nuova Collezione haute couture P/E 2013 di Nino Lettieri. “Mood” dei trenta esclusivi e sartoriali outfits, la forma e il verde intenso della foglia "Monstera" pianta della foresta pluviale amazzonica. In passerella, una donna moderna, dinamica, intenta a scoprire nuovi mondi, disposta a vestirsi di colori e forme della natura. Linee essenziali, fluttuanti, grazie alla morbidezza e alla leggerezza di tessuti, disegnati da Nino Lettieri, come lo chiffon, l’organza e il raso satin. La "Monstera" quindi come segno di riconoscimento e simbolo dell’estate 2013 della Maison Lettieri, proposta e ricamata con grandi paillette sui preziosissimi e sartoriali abiti da sera, presentati anche in bianco candido e total black, colori non colori, tanto amati dallo stilista partenopeo. La silhouette della "Monstera" riproposta sui sandali realizzati da Luigi Iovino, per Nino Lettieri ideati  in raso di seta e paillette, ottenuta con una particolare tecnica di lavorazione a laser. Sui bijoux, creati per l’appuntamento romano da Wood&Co., foglie nere, bianche e trasparenti, pure sculture in plexiglas, impreziosite da pietre Swarovski. Gran finale con la “Sposa” per la quale Nino Lettieri ha ideato e realizzato una candida e trasparente campana di organza ricamata con piccole e grandi "Monstere". Un ringraziamento particolare della Maison Lettieri ai professionisti del settore che hanno contribuito al successo della collezione e alla sua presentazione al Complesso Monumentale S. Spirito Sassia, Roma: Hair Style: Francesco Beneduce con lo Staff “I Sorrentino” per l’Oreal Professionel - Raffaele Squillace International Make Up Artist – Bijoux: Wood&Co – Shose: Luigi Iovino - Foto: AllStarLab - Regia Moda: Mazzini Eventi

BARBARA BRAGHIN




Torna ai contenuti | Torna al menu